Menu

Giorgio Angiolini realizza siti internet


Nel mondo esistono circa 2 miliardi di siti, Google effettua circa 77,100 ricerche al secondo, in Italia sono stati registrati oltre 3 milioni di domini punto it. Bene, come è possibile che un sito che non spende circa 100 milioni annui in pubblicità (Amazon) abbia una propria visibilità o addirittura sia una piattaforma importante per gli affari del suo proprietario, o addirittura riesca a vendere servizi e prodotti?
La situazione pare un tantino affollata e trafficata, gli esperti Seo studiando l’algoritmo segreto ed estremamente mutevole di Google (e quando lo aggiornano al massimo se ne escono con qualche twitter) individuano ogni giorno centinaia di risvolti tecnici che se capiti e messi in pratica aumentano le speranze di posizionare il tuo sito. Il risultato è che la tua attività dipende da un "oggetto" sconosciuto e volubile realizzato da una società che in cambio di soldi (AdWords) ti mantiene sulla prima fregandosene essa stessa dell'"oggetto" mostruoso che ha creato.
Per una verifica delle cifre visita: questo sito e quest'altro sito.
Esistono modi diversi di stare su internet? Alcuni clienti, per fortuna, lo confermano.

Questo sito vuole spiegare le tecniche più comuni adottate da me e da tutte le web agency, se il cliente oltre al sito desidera un buon posizionamento nei motori di ricerca ("deve essere in prima pagina", dice il cliente al suo primo sito, notare che Google non prende in considerazione un nuovo sito se non ha un'anzianità di 2 o 3 anni), però ritengo che un'attenzione speciale spetti ad una particolare tecnica: quella fatta di parole, di comunicazione, di linguaggio scritto. Anche il web, perfino Google, premia un linguaggio naturale, umano, il linguaggio con cui spieghiamo senza forzature che cosa è l'oggetto della nostra pagina, il soggetto dei nostri racconti.

Il sito aziendale crea il centro di un sistema capace di generare una presenza funzionale nel web. Una moderna strategia aziendale che punti ad ottenere una presenza operativa capace di generare o stimolare occasioni di lavoro si basa sul concetto di ecosistema, concetto con il quale si evidenzia la necessità di interazioni interne che potenziano l'efficacia delle interazioni esterne. In altre parole un ecosistema è una realtà frutto di un insieme di differenti unità web adatte ciascuna a svolgere un particolare ruolo, l'insieme che ne deriva è il più funzionale ad affrontare un territorio (la rete nel complesso) vastissimo ed estremamente vario.
Il digital strategic planner o consulente internet sa che la tecnica SEO e il content marketing devono abbandonare le soluzioni che si affidano a scorciatoie di programmazione e devono al contrario applicare una strategia composita e complessa:


- Search Engine Optimization, indicizzare al meglio le pagine sui motori di ricerca...

- Content Management, Google non ricerca altro che la risposta più esauriente alla richiesta del navigatore...

- Search Engine Marketing, creare traffico qualificato verso il sito mediante i motori di ricerca...

- Social Media Marketing, i social possono divenire uno dei poli di una rete comunicativa e pubblicitaria...

- Direct Email Marketing, campagne di comunicazione e pubblicità con invio di posta elettronica...



Giorgio Angiolini – contatti@angiolini.eu
Numero REA PI 189720 – Partita IVA 02209360508

Informativa privacy Cookie

Lasciatemi un messaggio, grazie.
Antispam: scrivere in lettere il risultato di tre+due

Se utilizzi questa messaggistica sei d'accordo con la nostra privacy